HOME - ENAMA
Cereali
Frumento ENAMA
Orzo ENAMA
Avena ENAMA
Mais da granella ENAMA

Leguminose da granella
Soia ENAMA
Favino ENAMA
Fagiolo ENAMA
Pisello ENAMA
Cece ENAMA

Culture industriali
Barbabietola da zucchero ENAMA
Pomodoro da industria ENAMA
Canapa ENAMA
Colza ENAMA
Girasole ENAMA

Ortive
Patata ENAMA
Pomodoro ENAMA
Spinacio ENAMA
Carciofo ENAMA
Fragola ENAMA

Arboree
Olivo ENAMA
Vite ENAMA
Melo ENAMA
Pero ENAMA
Pesco ENAMA
Nocciolo ENAMA

Piante officinali

Foraggi

Aratri a dischi

Aratri a dischi

Descrizione
Macchina operatrice trainata utilizzata per la rottura del terreno e la sua preparazione per la semina. A differenza dall’aratro a versoio queste sono attrezzature realizzate per ridurre lo sforzo di trazione, costituite da un telaio orizzontale disposto in posizione trasversale od obliqua rispetto all’avanzamento. I corpi operatori sono costituiti da dischi aventi la forma di calotte sferiche col bordo tagliente (denti, palette o uncini) capaci di ruotare attorno al proprio asse. Per un buon taglio delle stoppie e rovesciamento della fetta deve essere accompagnato da un raschiatore posto nella parte concava del disco. Per vincere la tendenza a fuoriuscire dal terreno deve essere opportunamente zavorrato. Profondità di lavoro: fino a 30 cm.

Commento
Gli aratri a dischi sono particolarmente idonei per operare su terreni di medio impasto e asciutti, mantenendo sempre profondità costante di lavoro. La profondità di lavoro, limitata a 30 cm, li rende particolarmente idonei all’impiego in agricoltura biologica dove tale valore rappresenta un limite da non superare. Offrono il vantaggio di non creare suola di lavorazione per l’azione di taglio e strappo esercitata dagli utensili rotanti; operano una buona frantumazione e un rimescolamento omogeneo lungo il profilo del terreno lavorato a scapito però del suo rivoltamento; si rivelano poco adatti alle condizioni dei terreni declivi; la zollosità residua è sensibilmente inferiore a quella lasciata dall’aratura a pari profondità, riducendo perciò i costi, anche in termini ambientali, per l’affinamento successivo.

Indietro