HOME - ENAMA
Cereali
Frumento ENAMA
Orzo ENAMA
Avena ENAMA
Mais da granella ENAMA

Leguminose da granella
Soia ENAMA
Favino ENAMA
Fagiolo ENAMA
Pisello ENAMA
Cece ENAMA

Culture industriali
Barbabietola da zucchero ENAMA
Pomodoro da industria ENAMA
Canapa ENAMA
Colza ENAMA
Girasole ENAMA

Ortive
Patata ENAMA
Pomodoro ENAMA
Spinacio ENAMA
Carciofo ENAMA
Fragola ENAMA

Arboree
Olivo ENAMA
Vite ENAMA
Melo ENAMA
Pero ENAMA
Pesco ENAMA
Nocciolo ENAMA

Piante officinali

Foraggi

Atomizzatore
(irroratrice a getto portato per le colture arboree)

Atomizzatore

Descrizione
Macchina irroratrice a getto portato (aeroassistito) per trattamenti antiparassitari per via liquida, in cui il trascinamento della miscela fitoiatrica viene sostenuta da un flusso d'aria generato da un ventilatore. Negli atomizzatori pneumatici il getto d'aria provvede anche alla finissima suddivisione delle gocce che, in alcuni casi, possono avere diametri dell'ordine di 20 - 100 micron.

Negli atomizzatori a polverizzazione meccanica il getto si forma attraverso il passaggio della miscela a pressione nell'ugello mentre i centrifughi (meno diffusi) sono dotati di ugelli costituiti da piccoli dischi rotanti.

Varie soluzioni (controeliche, convogliatori dell'aria, ecc.) consentono negli atomizzatori di ultima generazione di ridurre il fenomeno dell'asimmetria di distribuzione sui due lati dovuto alla rotazione della ventola.

  • Potenza richiesta: 25 - 80 CV
  • Consumo energetico: alto
  • Collegamento alla trattrice: portati - trainati (o semoventi)
  • Capacità del serbatoio: 300 - 2000 l

Commento
La scelta della macchina viene basata su molteplici considerazioni di ordine economico e tecnico ed il mercato mette a disposizione una vastissima gamma di modelli. Vanno comunque preferite quelle attrezzature dotate di dispositivi in grado di meglio indirizzare il getto sulla coltura, di operare anche con volumi ad ettaro bassi e capaci di ridurre al minimo gli sprechi e i fuori bersaglio.

Particolarmente interessante appare l'adozione di ugelli antideriva, che provocando l'inclusione di aria all'interno delle gocce, le rendono meno soggette alla deriva.

In a.b. i limiti imposti all'uso delle sostanze esogene comunque consentite dall'allegato 2 del regolamento 2092/91 (ad es. rame metallico) possono essere meglio rispettati attraverso l'impiego di macchine perfettamente messe a punto e tarate per la coltura in oggetto.

Nelle macchine trainate è preferibile l'impiego di pneumatici a sezione larga.

Indietro