HOME - ENAMA
Cereali
Frumento ENAMA
Orzo ENAMA
Avena ENAMA
Mais da granella ENAMA

Leguminose da granella
Soia ENAMA
Favino ENAMA
Fagiolo ENAMA
Pisello ENAMA
Cece ENAMA

Culture industriali
Barbabietola da zucchero ENAMA
Pomodoro da industria ENAMA
Canapa ENAMA
Colza ENAMA
Girasole ENAMA

Ortive
Patata ENAMA
Pomodoro ENAMA
Spinacio ENAMA
Carciofo ENAMA
Fragola ENAMA

Arboree
Olivo ENAMA
Vite ENAMA
Melo ENAMA
Pero ENAMA
Pesco ENAMA
Nocciolo ENAMA

Piante officinali

Foraggi

Foraggi
Fertilizzazione

È importante ricordare che vista la direttiva nitrati n° 91/676/CEE pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n°375 L del 31/12/1991 non è possibile distribuire ammendanti o concimi che apportino più di 170 unità di azoto per ettaro per anno.

L’erba medica in genere si avvantaggia sia dei residui colturali che delle somministrazioni di principi nutritivi (ammendanti in particolare con tempi di rilascio lunghi come ad esempio compost e letami di varia natura), effettuate per la coltura precedente. Ne consegue che difficilmente vengono effettuate ammendamenti. Più frequenti vengono effettuate somministrazioni di concimi a base di fosforo e potassio che vengono in seguito distribuite con normali spandiconcime di tipo centrifugo. L’operazione può essere effettuata dalla pre semina alla copertura della coltura.

Le graminacee foraggere in genere si avvantaggiano distribuendo letame o compost con l’ausilio degli appositi cantieri (spandiletame e spandicompost); in seguito vengono effettuate delle concimazioni con poche unità di azoto, fosforo e potassio in fase di preparazione del letto di semina che vengono distribuiti con normali spandiconcime di tipo centrifugo. Nelle annate successive all’impianto si effettuano concimazioni con azoto, fosforo e potassio subito dopo il primo ed il secondo taglio del foraggio

Indietro