HOME - ENAMA
Cereali
Frumento ENAMA
Orzo ENAMA
Avena ENAMA
Mais da granella ENAMA

Leguminose da granella
Soia ENAMA
Favino ENAMA
Fagiolo ENAMA
Pisello ENAMA
Cece ENAMA

Culture industriali
Barbabietola da zucchero ENAMA
Pomodoro da industria ENAMA
Canapa ENAMA
Colza ENAMA
Girasole ENAMA

Ortive
Patata ENAMA
Pomodoro ENAMA
Spinacio ENAMA
Carciofo ENAMA
Fragola ENAMA

Arboree
Olivo ENAMA
Vite ENAMA
Melo ENAMA
Pero ENAMA
Pesco ENAMA
Nocciolo ENAMA

Piante officinali

Foraggi

Spinacio
Lavorazione primaria del terreno

Aratura.
Questo tipo di intervento, vista la sua natura, non dovrebbe prescindere da alcuni parametri fondamentali tra cui:

  1. stato del terreno, il terreno dovrebbe essere lavorato in “tempera”;
  2. profondità di lavorazione, è fattore importante sia per motivi ambientali che economici (in primis perché si portano in superficie strati asfittici e con una limitata disponibilità di principi nutritivi oltre a spostare in basso materiale organico che difficilmente verrà degradato adeguatamente. Le motivazioni di carattere economico sono fondamentalmente legate alla maggiore richiesta di potenza per effettuare la lavorazione.

Per queste colture rimangono comunque consigliabili profondità oscillanti attorno i 20 centimetri, auspicabile quando possibile l’impiego di aratri polivomere al fine di limitare il numero di passaggi sul terreno. In seguito si consigliano passaggi possibilmente con erpici (ad esempio erpici a denti rigidi, rotante, a dischi) per affinare il terreno.

La pratica della ripuntatura è auspicabile, viene effettuata in particolare quando si è creata una suola di lavorazione ed il terreno presenta delle condizioni di ristagno idrico, notoriamente deleteri per le colture in generale.

Sarebbe auspicabile effettuare le lavorazioni primarie del terreno prima del periodo estivo-autunnale e comunque almeno un mese prima della semina in modo da consentire una più efficace azione degli agenti atmosferici a favore dell’affinamento del terreno e del letto di semina.

Va ricordato che può essere effettuata anche la semina con minima lavorazione (vedi semina).

Indietro